Gestione dei processi aziendali

NebulaERP è gestione dei processi aziendali, ovunque ci sia il Web! ITeam è rivenditore ufficiale di NebulaERP, l'ERP di Sixtema nato nel cloud. È un prodotto innovativo, da conoscere per comprendere quali problemi potrà risolvere nell'informatizzazione dei processi della tua organizzazione.

Noi l'abbiamo scelto perché ha delle prestazioni eccezionali in termini di:

  • ampiezza dello spettro delle funzioni disponibili (di tutto un po': dalla gestione delle manutenzioni al CRM, dal supporto decisionale su cubo OLAP al sollecito automatico...);
  • semplicità nel metterlo a disposizione agli utenti: bastano un browser ed un visualizzatore di PDF!
  • potenza di fuoco, misurata per esempio in numero di fatture al minuto;
  • livello di concorrenza degli accessi (utenti contemporanei);
  • coerenza logica del modello dati relazionale (constraints del database).

Basandoci sullo standard ISO/IEC 25012, inerente la qualità dei dati, possiamo prendere in considerazione le 10 caratteristiche dipendenti dal sistema (le altre 5, essendo inerenti il dato stesso, non dipendono dallo strumento usato per trattarli):

Accessibilità:

Riguarda la disponibilità di supporti tecnologici particolari o configurazioni speciali che consentano di accedere ai dati in condizioni specifiche, per esempio da parte di persone con disabilità visiva. Un indicatore di accessibilità dipendente dal sistema è costituito dal rapporto tra numero di dati fruibili tramite lettore automatico sul totale dei dati del file che la persona considerata deve trattare.

Conformità:

In specifici contesti, i dati possono essere sottoposti a vincoli determinati da: norme, convenzioni, regolamenti etc. Un indicatore di conformità rispetto alla vigente normativa sulla privacy è dato dal rapporto tra dati conformi rispetto al totale.

Riservatezza:

Si dà il caso che certi dati devono poter essere acceduti ed interpretati solo da utenti autorizzati. Si pensi ad esempio ad informazioni inerenti la salute o il profitto del personale aziendale. Per valutare il grado di riservatezza si possono fare penetration test e calcolare il rapporto tra le penetrazioni riuscite e quelle tentate.

Efficienza:

Questa caratteristica ha a che fare con l'uso dei tipi e della quantità di risorse appropriate per elaborare i dati in specifici contesti. Per misurare, si può calcolare il rapporto tra lo spazio teorico previsto per un data base ben strutturato e l'effettiva occupazione su supporto di memorizzazione.

Precisione:

Livello di precisione utilizzato per registrare (punto di vista inerente) e mantenere (punto di vista dipendente dal sistema) i dati.Un indicatore di qualità dipendente dal sistema è dato dal numero dei campi del data base con la precisione richiesta rispetto al numero totale dei campi.

Tracciabilità:

Riguarda, in specifici contesti, la disponibilità di dati, registrati automaticamente, riguardanti l'accesso e la modifica dei dati.

Comprensibilità:

Fissato uno specifico contesto di utilizzo, i dati possono avere o meno attributi che consentono la corretta interpretazione in quanto espressi con linguaggi, simboli ed unità di misura appropriati. Si pensi ad esempio a quanto sia più leggibile l'attributo indicante lo Stato in una scheda anagrafica se è indicato con l'acronimo standard ISO 3166 rispetto ad un codice numerico. Dal punto di vista dipendente dal sistema, si possono considerare i riferimenti (link) ipertestuali a dati correlati ai campi con metadati.

Disponibilità:

Misura quanto sia possibile, per gli utenti autorizzati e le applicazioni installate, richiamare i dati, con particolare attenzione agli accessi concorrenti in lettura e scrittura ed ai periodi di tempo in cui i dati son richiamabili. Per esempio, nello specifico contesto dei backup, si può calcolare come rapporto tra dati disponibili durante il backup e dati sottoposti a backup.

Portabilità:

Grado in cui gli attributi dei dati ne consentono l'installazione, la sostituzione o lo spostamento da un sistema all'altro conservando la qualità, in contesto di utilizzo specifico. Per esempio, in caso di migrazione, il rapporto tra: numero di dati la cui qualità è rimasta invariata e numero di dati migrati, è un indicatore di portabilità.

Ripristinabilità:

In caso di guasto di un supporto di memorizzazione o errore durante una transazione di data base, è importante poter ripristinare i dati. La misurazione di quanto ciò sia possibile è, per esempio, data dal numero di dati ripristinati con successo durante il ripristino di un backup rispetto al numero totale di dati contenuti nel file ripristinato.